.
Annunci online

14 settembre 2010

Una scuola al macero

10 bambini su 100 in Italia hanno il posto all’asilo nido. In Francia 23, in Germania 35, in Svezia 64.

Abbiamo il tasso di dispersione scolastica – ragazzi che non finiscono gli studi medi superiori – tra i più alti d’Europa.

Abbiamo la metà dei laureati di Stati Uniti, Germania, Francia e Gran Bretagna e le nostre Università non hanno i fondi per pagare gli stipendi dei loro professori.
Lo Stato italiano spende poco più dell’1% per finanziare la ricerca, contro una media europea del 2,5%.
Per l’istruzione l’Italia spende complessivamente il 4,5 del PIL contro una media Ocse del 5,7.
 
Un paese così dovrebbe prima di tutto investire in sapere, conoscenza, formazione.
 
E invece grazie al duo Gelmini- Tremonti, si mettono sulla strada migliaia di insegnanti, si chiudono scuole e aumenta il numero di alunni per classe, si riducono drasticamente i corsi di lingue straniere, si tolgono tempo pieno e servizi scolastici nella scuola dell’obbligo, si riducono le risorse su l’Università.
 
Un modo sciagurato di gestire la scuola che umilia le professionalità di centinaia di migliaia di insegnanti e produce un grave danno a milioni di studenti, a cui si riducono le loro opportunità di studio, di lavoro e di vita.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scuola governo Tremonti Gelmini

permalink   inviato da piero fassino il 14/9/2010 alle 11:23    commenti (4)
Versione per la stampa

Sfoglia
luglio        ottobre