.
Annunci online

31 dicembre 2008

Prima di tutto la libertà e i diritti

 

Per tutto il mese di dicembre l’apertura del nostro blog è stata dedicata al 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

Lo abbiamo fatto volutamente per ricordare a tutti noi che i diritti umani non sono il tema di un istante. Sono una priorità da far vivere e affermare ogni giorno, in un mondo che invece continua ad essere ferito da diritti negati e violati.

Basterebbe scorrere le cronache dell’ultimo mese: la spaventosa catena di attentati terroristi in India; la ripresa di crudeli guerre etniche nell’Africa nera; la repressione del Comitato dei diritti umani in Iran; le condanne a morte eseguite ancora in troppi paesi. E in questi giorni il nuovo incendio che brucia Gaza e il Medio Oriente.

Facciamo sì che il 2009 veda crescere il numero delle nazioni in cui i diritti umani sono riconosciuti. Battiamoci perché ogni donna e ogni uomo sia rispettato nella sua identità e nelle sue scelte di vita.

E dedichiamo questo impegno ad Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la pace, da anni segregata e isolata nella sua casa perché non si piega e continua a battersi per i diritti del suo popolo.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. 2009 dichiarazione universale dei diritti dell’uomo

permalink   inviato da piero fassino il 31/12/2008 alle 16:9    commenti (212)
Versione per la stampa

19 dicembre 2008

Intervento alla Direzione Nazionale del PD

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd fassino

permalink   inviato da piero fassino il 19/12/2008 alle 19:52    commenti (57)
Versione per la stampa

10 dicembre 2008

In un mondo globale, diritti globali



Per noi che viviamo in società democratiche e siamo abituati a essere cittadini liberi, il 60° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo può sembrare una formalità.

Ma non è così se solo pensiamo a quante sono le nazioni – dalla Birmania al Darfur, dal Tibet a molti paesi islamici – in cui ancora ogni giorno vengono negati fondamentali e irrinunciabili diritti umani e civili.

La globalizzazione – con la sua accresciuta interdipendenza economica, culturale, comunicativa – rende ancora più evidente che in un mondo globale, devono essere globali anche i diritti e la libertà.

Perché sia così occorre un impegno quotidiano – di Governi, forze politiche, opinioni pubbliche, società civile – che non accetti, né giustifichi sotto nessun cielo e in nessuna terra la violazione di diritti che appartengono alla persona e alla sua vita.

E una politica estera capace di tutelare fondamentali interessi del proprio paese non deve rinunciare a essere “etica”, cioè a battersi perché valori di libertà, uguaglianza, tolleranza, civiltà siano riconosciuti e praticati in ogni nazione.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. diritti globali

permalink   inviato da piero fassino il 10/12/2008 alle 11:16    commenti (92)
Versione per la stampa

1 dicembre 2008

La collocazione europea del PD (TG2)

Dichiarazioni di Piero Fassino e Walter Veltroni al TG2 al Consiglio PSE di Madrid



permalink   inviato da piero fassino il 1/12/2008 alle 22:3    commenti (44)
Versione per la stampa

1 dicembre 2008

La collocazione europea del PD (TG1)

Dichiarazioni di Piero Fassino e Walter Veltroni al TG1 al Consiglio del PSE di Madrid




permalink   inviato da piero fassino il 1/12/2008 alle 22:2    commenti (1)
Versione per la stampa

Sfoglia
novembre        gennaio