.
Annunci online

1 febbraio 2009

Fermiamo l'abisso della violenza

 
Un indiano è stato bruciato alla stazione di Nettuno da un branco di balordi.

Un ragazza rumena è stata violentata da tre maghrebini.

Non ci sono davvero parole per esprimere l'orrore di fronte a questi episodi di violenza che scandiscono ormai la nostra vita quotidiana.

Ma è tempo di chiederci in quale società viviamo e, soprattutto, in quale vogliamo vivere, rimettendo al centro dei comportamenti di ognuno la dignità della persona, il rispetto del corpo altrui, la vicinanza con i deboli, l'uguaglianza dei diritti e dei doveri, il rifiuto di ogni forma di sopruso e di violenza, la lotta alla solitudine, alla umiliazione, alla marginalità.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. strupri sicurezza violenza

permalink   inviato da piero fassino il 1/2/2009 alle 18:6    commenti (118)
Versione per la stampa

25 gennaio 2009

Sicurezza: le bugie hanno le gambe corte

 
In campagna elettorale la destra usò la sicurezza come una clava.

Lo stupro omicida della signora Reggiani fu usato per una incivile e vergognosa aggressione a Veltroni, in quel momento Sindaco di Roma.

Si fece credere che gli immigrati clandestini affluivano in Italia perché il governo Prodi non ne contrastava l’arrivo. E si spiegò agli italiani che con la destra al governo i cittadini sarebbero stati finalmente sicuri.

Ma le bugie hanno le gambe corte.

Lampedusa scoppia di clandestini arrivati, negli otto mesi del governo Berlusconi, in numero doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (sotto il governo Prodi). E gli stupri feroci di questi giorni a Roma dicono che le violenze sulle donne non dipendono dal colore politico di un sindaco.

La sicurezza dei cittadini è un bene troppo prezioso per ridurlo a propaganda e demagogia.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. immigrati sicurezza

permalink   inviato da piero fassino il 25/1/2009 alle 15:56    commenti (20)
Versione per la stampa

17 luglio 2008

Le doppie verità del centrodestra

Non passa giorno senza che il Governo smentisca quel che il centrodestra ha promesso in campagna elettorale. Si è cominciato con Alitalia, facendo fallire l’accordo con Air France e dando per sicura una soluzione che invece a tutt’oggi non c’è. Poi è toccato alle tasse: in campagna elettorale Berlusconi ha promesso mari e monti. Qualche giorno fa Tremonti ha presentato un Documento di Programmazione Economica e Finanziaria nel quale si prevede che la pressione fiscale rimanga inalterata per tre anni. Adesso tocca alla sicurezza, una delle “bandiere” della destra che per mesi ha fatto credere che con il governo Berlusconi sarebbero finalmente arrivati il rigore, la severità, la tolleranza zero. E, invece, nelle proposte finanziarie di Tremonti ci sono tagli drastici ai settori della sicurezza che si tradurranno in meno uomini, meno mezzi, meno controllo del territorio, meno contrasto alla illegalità. E quindi i cittadini saranno meno sicuri. Tocca al Partito Democratico adesso fare della sicurezza una effettiva priorità su cui investire tutte le risorse necessarie.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. partito democratico governo pd tasse tremonti alitalia centrodestra sicurezza tagli

permalink   inviato da piero fassino il 17/7/2008 alle 17:40    commenti (79)
Versione per la stampa

16 giugno 2008

Quando la politica è demagogia

“Salveremo l’Alitalia con una cordata italiana”: la stiamo ancora spettando e per ora l’unica cosa certa è che l’Unione Europea ci ha multati. “Useremo i soldati contro la criminalità”: chiunque capisce che dislocare 2.500 soldati in un Paese di 8.000 comuni e 60 milioni di abitanti è una misura puramente propagandistica, quando se mai bisognerebbe dare a Polizia, Carabinieri e forze dell’ordine mezzi e misure per poter fare bene il proprio mestiere. "In cinque anni la prima pietra della prima centrale nucleare": quando qualsiasi esperto ti spiega che le centrali nucleari di nuova generazione - più sicure di quelle di oggi - si potranno costruire non prima del 2030-2040. Sono bastate poche settimane e la destra è tornata a essere quel che sapevamo: l’importante è “far credere” che i problemi si risolvono. E, dunque, annunci roboanti, esibizione di muscoli, conferenze-stampa trionfalistiche. Peccato che tutto questo sia niente di più che un fondale di cartapesta. E l’Italia e gli italiani ne pagano il conto.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. alitalia sicurezza demagogia soldati

permalink   inviato da piero fassino il 16/6/2008 alle 12:59    commenti (92)
Versione per la stampa

6 maggio 2008

La lezione di Verona

Il pestaggio omicida che a Verona ha condotto alla morte di Nicola Tommasoli, non è solo manifestazione della brutalità bestiale di un gruppo di balordi. Quell’episodio di teppismo è figlio di un clima di intolleranza, di fobia, di aggressività, di intimidazione tollerato e addirittura alimentato da chi in modo irresponsabile farnetica di ronde, gruppi di autodifesa, giustizia fai da te. Non si può mai dimenticare che la società non è solo una somma di individui. E’ e deve essere anche una comunità capace di far vivere e trasmettere valori di solidarietà, di tolleranza, di riconoscimento delle differenze, di rispetto della persona, di coesione sociale. E non lo dovrebbero mai dimenticare coloro che ricoprono incarichi politici o istituzionali, che hanno il dovere di operare ogni giorno per una società civile in cui ogni cittadino possa vivere senza paura.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giustizia sicurezza verona ronde pestaggio

permalink   inviato da piero fassino il 6/5/2008 alle 18:22    commenti (108)
Versione per la stampa

Sfoglia
gennaio        marzo