.
Annunci online

22 febbraio 2009

In 1/2 ora - Rai Tre - Intervista di Lucia Annunziata


(durata 30 minuti)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PD franceschini partito democratico

permalink   inviato da piero fassino il 22/2/2009 alle 17:10    commenti (40)
Versione per la stampa

26 ottobre 2008

Essere all’altezza delle speranze del Circo Massimo



Una moltitudine immensa.
Una manifestazione forte e serena.

Hanno sfilato per Roma donne e uomini che vogliono vivere in un’Italia migliore, un’Italia che offra a ciascuno quelle certezze di vita, di lavoro, di reddito necessarie per guardare con serenità alla vita propria e dei propri figli.

Dalla folla del Circo Massimo vengono al Partito Democratico due domande: un’opposizione forte e incisiva, capace di accompagnare ad ogni no il nostro sì e le nostre proposte alternative; un partito strutturato e radicato nella società, capace di essere in sintonia con le aspettative e le speranze degli italiani.

Quella piazza, insomma, è un atto di fiducia nel PD e noi dobbiamo sentire la grande responsabilità di onorarla e di esserne all’altezza.

E fanno un grave errore Berlusconi e la destra a svilire quella grandissima manifestazione. I cittadini, tanto più quando esprimono opinioni critiche, vanno rispettati . dovere della politica è ascoltare la gente, non ignorarla.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. partito democratico circo massimo

permalink   inviato da piero fassino il 26/10/2008 alle 19:15    commenti (62)
Versione per la stampa

28 luglio 2008

Parlamento e precari: le forzature della destra

Ha suscitato larghe proteste un emendamento che penalizza fortemente i lavoratori precari i quali non avranno più diritto di rivolgersi alla magistratura per ottenere la stabilizzazione del loro lavoro. Potranno solo richiedere un modesto indennizzo monetario. Adesso non si trova più un padre di quella proposta, che in realtà è stata avanzata da parlamentari del centrodestra e sostenuto dal governo, mentre i parlamentari del PD si sono opposti e hanno votato contro. Ma l’episodio è rivelatore di due caratteri della destra davvero non marginali. In primo luogo rivela l’idea che la destra ha del Parlamento. Quell’emendamento è potuto passare perché il Governo ha imposto tempi di discussione così stretti – poche ore per esaminare un provvedimento impegnativo e con migliaia di emendamenti – da impedire qualsiasi seria discussione. Insomma: l’importante è decidere, decidere, decidere! Se poi si decide una sciocchezza, pazienza! Ma quel provvedimento dimostra anche che per la destra la precarietà non è un rischio da combattere, ma una condizione da subire passivamente. Se poi questo si traduce per tantissimi giovani in una vita più insicura, più esposta a ogni rischio, meno certa dei propri diritti, pazienza! E poi dicono che non c’è più differenza tra destra e sinistra…
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. partito democratico PD precari parlamento

permalink   inviato da piero fassino il 28/7/2008 alle 14:48    commenti (246)
Versione per la stampa

17 luglio 2008

Le doppie verità del centrodestra

Non passa giorno senza che il Governo smentisca quel che il centrodestra ha promesso in campagna elettorale. Si è cominciato con Alitalia, facendo fallire l’accordo con Air France e dando per sicura una soluzione che invece a tutt’oggi non c’è. Poi è toccato alle tasse: in campagna elettorale Berlusconi ha promesso mari e monti. Qualche giorno fa Tremonti ha presentato un Documento di Programmazione Economica e Finanziaria nel quale si prevede che la pressione fiscale rimanga inalterata per tre anni. Adesso tocca alla sicurezza, una delle “bandiere” della destra che per mesi ha fatto credere che con il governo Berlusconi sarebbero finalmente arrivati il rigore, la severità, la tolleranza zero. E, invece, nelle proposte finanziarie di Tremonti ci sono tagli drastici ai settori della sicurezza che si tradurranno in meno uomini, meno mezzi, meno controllo del territorio, meno contrasto alla illegalità. E quindi i cittadini saranno meno sicuri. Tocca al Partito Democratico adesso fare della sicurezza una effettiva priorità su cui investire tutte le risorse necessarie.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. partito democratico governo pd tasse tremonti alitalia centrodestra sicurezza tagli

permalink   inviato da piero fassino il 17/7/2008 alle 17:40    commenti (79)
Versione per la stampa

9 luglio 2008

Volgarità e insulti non servono all'opposizione

Adesso dovrebbe risultare chiaro a tutti perché il PD non ha partecipato alla manifestazione di Piazza Navona. A chi serve un happening a base di insulti violenti, volgarità gratuite, aggressioni personali? In quel modo si è forse convinto un solo elettore del centrodestra a ricredersi su Berlusconi? L’opposizione è oggi più credibile di quanto lo fosse ventiquattr’ore ore fa? E rivolgere insulti al Presidente della Repubblica e al Papa conquista il consenso di qualcuno? Certo, la gran parte di coloro che erano in quella piazza ci sono andati per esprimere sinceramente la loro contrarietà a Berlusconi. Ma il segno della manifestazione l’hanno dato coloro che urlavano dal palco. Non sono le invettive che rendono l’opposizione efficace ed intransigente, ma la sua capacità d’interpretare le ansie e le domande dei cittadini con proposte vere, credibili, chiare. Solo così possiamo raccogliere il consenso di quella maggioranza degli italiani che vuole un paese più giusto, più civile e più moderno.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi partito democratico pd opposizione piazza navona

permalink   inviato da piero fassino il 9/7/2008 alle 16:47    commenti (223)
Versione per la stampa

Sfoglia
gennaio        marzo