.
Annunci online

23 marzo 2010

Dalla Francia e da Obama insegnamenti anche per noi

Sono passati poco più di due anni dalla trionfale elezione presidenziale di Nicolas Sarkozy  – presentato allora come il campione di una destra moderna vincente su una sinistra immobile – e tutto in Francia sta già cambiando.
La sinistra, guidata dal Partito Socialista, ha vinto le elezioni in 24 regioni su 26.
Il PS è il primo partito francese con il 29% e quasi 5 milioni di voti in più sul partito di Sarkozy.
In America Senato e Camera dei Rappresentanti hanno approvato la riforma sanitaria voluta dal Presidente Obama: un evento storico che introduce l’assistenza sanitaria universale per tutti i cittadini e libera milioni di persone e famiglie di basso reddito dal rischio di non essere assistiti.
Dalla Francia viene la conferma che la destra non è la soluzione ai tanti problemi suscitati dalla crisi e i cittadini tornano a guardare alla sinistra riformista , che non rinuncia a coniugare la modernità con politiche essenziali di tutela del lavoro, dei redditi, dell’opportunità di vita per tutti.
Dall’America viene la conferma che soltanto una politica che persegua coesione sociale, tutela dei diritti, uguaglianza delle opportunità può realizzare una società più giusta, più moderna e più umana.
La politica è credibile quando mette al centro i problemi dei cittadini e li affronta con determinazione e coraggio: insegnamenti utili anche per l’Italia.
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Obama Francia elezioni sinistra

permalink   inviato da piero fassino il 23/3/2010 alle 11:22    commenti (46)
Versione per la stampa

4 giugno 2009

"Con l'Islam un nuovo inizio" di Barack Obama

 
(Dal TG3)

Guarda il video integrale del discorso (da Repubblica.it)

Leggi il testo integrale del discorso
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. palestina israele usa discorso islam obama cairo

permalink   inviato da piero fassino il 4/6/2009 alle 15:52    commenti (4)
Versione per la stampa

21 gennaio 2009

Obama: orgoglio e coraggio che parlano anche a noi


Dal discorso di insediamento del Presidente Obama


 “Oggi siamo qui perché abbiamo scelto la speranza rispetto alla paura, l’unità e gli intenti rispetto alla discordia…. Siamo qui per proclamare la fine delle recriminazioni meschine e delle false promesse e dei dogmi stanchi…. E’ venuto il momento di riaffermare la promessa divina che tutti siamo uguali, tutti siamo liberi e tutti meritiamo una possibilità di perseguire la felicità in tutta la sua pienezza...

L’America è qualcosa di più grande che una somma delle nostre ambizioni individuali, più grandi di tutte le differenze di nascita, censo o fazioni…. A partire da oggi dobbiamo rialzarci, toglierci di dosso la polvere e ricominciare a ricostruire l’America…. è quel che questo paese ha già fatto molte volte. Quel che uomini e donne possono ottenere quando l’immaginazione si unisce alla volontà comune e la necessità al coraggio. Quel che i cinici non riescono a capire è che il terreno gli è scivolato sotto i piedi….

Senza un occhio rigoroso il mercato può andare fuori controllo e la nazione non può prosperare a lungo quando il mercato favorisce solo i già ricchi….

Respingiamo come falsa la scelta tra sicurezza e ideali…. il nostro potere da solo non può proteggerci, ne ci autorizza a fare come più ci aggrada…. il nostro potere cresce quanto più lo si usa con prudenza. La nostra sicurezza emana dalla giustezza della nostra causa, dalla forza del nostro esempio, dalle qualità dell’umiltà e del ritegno….

La nostra società multietnica è una forza e non una debolezza…. Questo è il significato della nostra libertà che unisce uomini donne e bambini di ogni razza e di ogni fede…. e un uomo il cui padre meno di sessant’anni fa non avrebbe neanche potuto essere servito in un ristorante ora può trovarsi di fronte a voi per pronunciare il giuramento più sacro di tutti….

L’America è amica di ogni nazione e di ogni uomo, donna e bambino che sia alla ricerca di un futuro di pace e di unità…. L’America deve giocare il suo ruolo nel far entrare il mondo in una nuova era di pace….

A quei leader in giro per il mondo che cercano di fomentare conflitti diciamo: sappiate che i vostri popoli vi giudicheranno su quello che sapete costruire e non su quello che distruggete… e se sarete pronti ad aprire il vostro pugno, noi vi tenderemo la mano…. Quel che ci viene chiesto è una nuova era di responsabilità”.

Parole forti e orgogliose di Obama che dobbiamo fare nostre e a cui deve ispirarsi, non solo in America, chiunque creda nella politica come strumento per affermare libertà, giustizia, dignità, solidarietà e diritti.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. coraggio obama

permalink   inviato da piero fassino il 21/1/2009 alle 14:42    commenti (65)
Versione per la stampa

10 marzo 2008

Zapatero, vince il riformismo della modernità e dei diritti

Il netto successo elettorale di Zapatero e la vittoria dei socialisti francesi nelle elezioni municipali hanno lo stesso segno: gli elettori considerano il centrosinistra più affidabile e vince il riformismo che sa tenere insieme modernità e diritti. E’ la stessa tendenza che ritroviamo nel favore con cui gli elettori americani guardano alla candidatura di Hillary Clinton e Barack Obama. Ed è la tendenza che si registra anche da noi, in questo inizio di campagna elettorale, che vede Veltroni e il Partito Democratico come il fattore dinamico e innovativo della scena politica italiana.
Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. zapatero spagna riformismo clinton obama

permalink   inviato da piero fassino il 10/3/2008 alle 11:2    commenti (23)
Versione per la stampa

Sfoglia
febbraio        aprile